Crea sito

Blog

Le 7 Pietanze più disgustose al Mondo

Pubblicità
Il video sarà disponibile tra secondi

In giro per il mondo esistono una vastità di ricette, usanze e piatti tradizionali di cui difficilmente riusciamo a farne a meno. Conoscere e assaporare nuovi piatti è una delle cose più appaganti che la vita ci riserva. Spesso però ci sono tradizioni che deludono le nostre aspettative, e dinanzi a queste non possiamo altro che rimanere disgustati.

Se qualcuno invece ha mai assaporato questi piatti e ne è rimasto estasiato ce lo comunichi pure nei commenti, provvederemo quanto prima a fargli una statua :)

Buon Appettito!

1.Balut

balut

Il balut, un uovo di anatra bollito con all’interno un piccolo embrione vivo, si accompagna spesso con la birra. E’ una prelibatezza che si può gustare nel Sud Est Asiatico, consumato soprattutto nelle Filippine. Le uova vengono bollite una ventina di giorni dopo la fecondazione per essere poi servite come street food. A differenza degli altri cibi da strada, il balut è nutriente e gustoso, ed è sempre sicuro, dato che viene venduto sempre bollente e chiuso.

2. Cuore di cobra vivo

live-cobra-heart

Del cobra vivo non si butta via niente e si può gustare tutto crudo, carne, sangue e persino il veleno. Inoltre il cuore di cobra lo si può assaporare appena estratto e ancora pulsante. Il sangue di cobra invece è una bevanda indonesiana ottenuta dal sangue e dal cuore del cobra, mischiati con due dita di Arrack, un liquore locale derivato dalla canna da zucchero,  va bevuto in un unico sorso. C’è chi sostiene che sia meglio del Viagra.

3. Vino di Cobra

vietnam-il-vino-al-serpente

In Vietnam si può sorseggiare liberamente un vino di riso o un grainwhisky con infuso di un cobra al suo interno e perciò detto, vino di cobra. L’infusione ha lo scopo di disperdere il veleno del cobra nel liquido, viene denaturato poi dall’etanolo, senza rischi tossici per l’uomo. Il prezzo varia per tipo di cobra, il più costoso è sicuramente il cobra albino, più delicato ed armonioso.

4. Testicoli di gallo

15-pollo

I “fagioli”, granelli  o meglio ancora i testicoli di pollo o di  gallo un tempo erano considerati un piatto prelibato e raffinato. Un piatto molto amato da Caterina de Medici che ne andava ghiotta. Scriveva Plinio: “Si dice che se una donna mangia dei testicoli di gallo, molto nutrienti e facilmente digeribili, subito dopo aver concepito, nel suo utero si generano dei maschi”. Oggigiorno è un piatto poco apprezzato, o meglio apprezzato da pochi buongustai.

5. Topo fritto

topo-fritto-con-patate

Wan Shen è un macellaio, ma vende solo un tipo di carne: quella di topo, fritto per l’occasione. La sua carne è freschissima: vende solo topi appena catturati e cucinati, nel suo negozio nella provincia dello Guangdong, nel sud della Cina. A sostenere la prelibatezza del suo piatto, i clienti, come la signora Mo Lin: “Mangio topi da 10 anni e non ho mai avuto alcun tipo di problema. Si possono friggere, preparare arrosto, oppure bollirli. Sono molto dolci e saporiti”.

6. Haggis 

1024px-Haggis

L’haggis è un insaccato di interiora di pecora (cuore, polmone, fegato), macinate con cipolla, grasso di rognone, farina d’avena, sale e spezie, mescolati con brodo e bollite tradizionalmente nello stomaco dell’animale per circa tre ore. Al momento del pranzo viene tagliato tradizionalmente con una spada.. L’haggis è un piatto tradizionale scozzese,  che si accompagna con un “dram”, ovvero un bicchiere di Scotch whisky.

7. Le zampe di gallina

chicken feets

Le zampe di gallina sono una parte del pollo usata come ingrediente soprattutto nella cucina Asiatica, sono il fiore all’occhiello di alcuni piatti tradizionali. Vengono gustate e succhiate fino a che la deliziosa polpa esce fuori dalle ossa. La maggior parte della frazione edibile della zampa consiste in pelle, tendini, cartilagine e poco muscolo che dà alla zampa una consistenza gelatinosa, assai diversa dal resto della carne di pollo.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>